sabato 3 gennaio 2009

"Madagascar 2" di Eric Darnell, Tom McGrath

(Madagascar: Escape 2 Africa)
(voci) Ale & Franz, Chiara Colizzi, Roberto Gammino, Oreste Baldini
Animazione, 89 min., Usa, Universal Pictures
[Uscita nelle sale Venerdì 19 Dicembre 2008]


Non mancano isolate voci negative:
...come evitare la sensazione che il cartoon, pur conoscendo in questi anni i maggiori successi della sua storia, rischia di diventare sempre più vuoto e fragoroso, più ossequente alla dittatura degli effetti speciali? (Il Corriere della Sera). La trama non brilla dunque per originalità… (Il Giornale). Madagascar 2 è di gran lunga meno inventivo del precedente (L'Unità).
Secondo la maggioranza dei critici però ci troviamo di fronte a un film che, a tre anni di distanza dal primo episodio, supera questo per fantasia e divertimento:
Visivamente incantevole (La Stampa). Non capita spesso, ma ci sono sequel migliori dell'originale; e questo è il caso di Madagascar 2 (Repubblica). Il primo capitolo... aveva già fatto il pieno di consensi, ma il sequel non delude e anzi accentua la capacità di parlare per «interposto animale» delle paure e le pazzie del nostro tempo (Il Mattino). Buona idea, film intelligente e festoso (L'Espresso). Pieno di trovate da urlo… (Il Messaggero).

Gag strepitose, personaggi (simpatici e accattivanti più che mai) che stupiscono ad ogni loro apparire, trama molto articolata e intrigante che non ti lascia un attimo di tregua e colma di umorismo (a volte demenziale e surreale), dialoghi fantastici e irriverenti, ritmo veloce, immagini coloratissime, parodie e citazioni continue...queste le caratteristiche salienti del nuovo gioiello della DreamWorks Animation, sceneggiato dal grande Etan Cohen (e diretto sempre da Eric Darnell e Tom McGrath).
Un film emozionante (e a tratti poetico) che sa come intrattenere grandi e piccoli, che esalta il valore dell'amicizia, l'amore per il prossimo, l'accettazione della diversità, e che non esita a ironizzare sui turisti fai da te e sulle pretese della medicina alternativa, nonché a trattare problemi importanti come la ricerca di un'identità perduta, il ritorno alle proprie origini, il confronto-scontro tra civiltà e vita selvaggia,le pazzie dell'attuale mondo e degli adulti in particolare (è indubbio, come scrive Il Manifesto, che
gli eroi di Madagascar 2 siano in realtà dei newyorchesi con tutti i vizi dei cittadini precipitati nell'Africa più selvaggia).

Uno dei migliori esempi di computer grafica degli ultimi anni.
Ottima la colonna sonora black,
che può essere considerata la ciliegina sulla torta (Cinemaniaco).
Buono il doppiaggio (benché manchino le voci di Michelle Hunziker e di Fabio De Luigi).

Pubblicato su Cineocchio

tuttelerecensioni